SBOCCHI OCCUPAZIONALI LAUREA MAGISTRALE IN SCIENZE CHIMICHE

I Laureati Magistrali in Scienze Chimiche hanno competenze e capacità adeguate sia per il proseguimento degli studi in corsi di Dottorato sia per inserirsi validamente in tutti i comparti di una industria chimica o di un ente pubblico o di una struttura di ricerca o in un laboratorio di analisi. L'elevata preparazione nei diversi settori di base della chimica, la adeguata padronanza di metodi e contenuti scientifici generali e le competenze acquisite sono spendibili nei profili aziendali medio-alti e negli ambiti disciplinari che caratterizzano il percorso di studi.

Il laureato Magistrale potrà svolgere la sua attività anche come consulente libero professionista, dopo aver conseguito il titolo di Chimico attraverso l'esame di stato. Tra le figure professionali possono rientrare, ma non esclusivamente, quelle relative ai codici 2.1.1.2 della classificazione ISTAT delle professioni.

A partire da aprile 2017, i laureati Magistrali della classe LM-54 Scienze Chimiche possono accedere anche alla professione di Agrotecnico e Agrotecnico laureato, previo superamento del corrispondente esame di stato. Informazioni ulteriori sugli esami di abilitazione alla professione e sull'Albo professionale sono reperibili al sito www.agrotecnici.it.

Altri sbocchi tradizionali sono l'insegnamento, previo conseguimento del titolo previsto dai Corsi di preparazione per personale Docente nelle scuole, e il marketing.

La formazione dopo la Laurea Magistrale in Scienze Chimiche può proseguire presso il Dipartimento di Scienze Chimiche con il Corso di Dottorato in Scienze Chimiche e il Corso di Dottorato in Biotecnologie.